lunedì 29 aprile 2013

Torta dedicata alla giornata mondiale del Tai Chi e Qi gong



Ogni anno in tutto il mondo, l'ultimo sabato di aprile si celebra la giornata mondiale del Tai Chi Chuan  Qi Gong.Dalle 10.00 le "scuole" di questa disciplina hanno praticato unite in un ideale condivisione di fratellanza e pace.
Grazie alla potenza dello stesso movimento, un'onda, un respiro che si espande, dalla Nuova Zelanda attraverso Oceania, Asia, Europa, Nord America e Sud America, ha percorso la terra in un grande abbraccio planetario.La Giornata Mondiale del Tai Chi Chuan e del Qi Gong è stata ufficialmente riconosciuta dalla Organizzazione mondiale della sanità delle Nazioni unite per la partecipazione all'iniziativa "Move for Health".Purtroppo data la pioggia battente ( almeno qua a Milano ), abbiamo dovuto praticare al chiuso al Ginkgo, la sede della Itcca Italia.
www.itcca.it


Comunque è stato bello lo stesso
Tornata a casa la sera ho voluto fare una torta ( cosa rara in quanto io sono più per il salato ), per celebrare questa giornata.A dire il vero avrei potuto prepararla prima e portarla in sede, ma non mi è venuto in mente! Sarà per il prossimo anno.Un grazie speciale al Maestro Carlo Lopez perchè vedere praticare lui mi ha fatto capire tante cose.Dopo questo lungo ma doveroso preambolo, passiamo alla ricetta che vi dico subito, è un tantino elaborata ma il risultato è da leccarsi i baffi.Con questa ricetta partecipo all'appuntamento del 100 % vegetal monday della cucina della capra ( nel mio caso è un vegetal every day ), come potete leggere nella sezione " informazioni su questo blog ".A fine post la canzone del giorno che oltre ad essere in assoluto una delle mie preferite per il significato del testo, lo è anche per l'intro e la musica tutta.La canzone è del gruppo The Doors e si intitola Riders on The Storm

Ingredienti per la base:

100 g di fiocchi di avena
2 cucchiai di olio di cocco bio 
2 cucchiai di malto di riso
1 cucchiaio di polvere di carruba
15 nocciole

Ingredienti per il ripieno:

1 confezione di kinugoshi tofu ( tofu vellutato )
1 fava tonka
1 bustina di zafferano
2 cucchiai di malto di riso 
1 mela
2 cucchiaini di agar agar in polvere

Ingredienti per la salsa di copertura:

150 g di fragole
2 cucchiaini di farina di carruba
2 cucchiai di sciroppo d'agave
mirtilli freschi qb
acqua qb

Procedimento per la base:

Tostate i fiocchi di avena in forno caldo a 180° fino a doratura ( circa 15 minuti a seconda del forno ).Scaldate a bassa temperatura l'olio di cocco insieme al malto e mescolate.Mettete in un mixer olio di cocco e malto, fiocchi di avena  nocciole e polvere di carruba.Mixate  fino ad ottenere un composto sabbioso, quindi disponetelo sul fondo di uno stampo con chiusura a  cerniera ricoperto di carta forno.Compattate  e livellate  bene.

Procedimento per il ripieno

Mettete la mela nell'estrattore, ricavatene il succo e tenete da parte anche la polpa.Scaldate il succo sciogliendovi dentro l'agar agar mescolando bene per non formare grumi e fate cuocere a fuoco basso per 5 minuti.Mettete nel mixer il tofu vellutato, la fava tonka la purea di mela, lo zafferano ed il malto e riducete tutto a crema.Aggiungete ora il succo di mela con l'agar agar e mescolate bene il composto.

Procedimento per la salsa di copertura:

Tagliate a pezzi le fragole e copritele a filo con acqua.Aggiungete lo sciroppo d'agave e portate ad ebollizione a fuoco basso.Cuocete fino a quando le fragole non avranno rilasciato il loro succo e si saranno leggermente disfate.Fate raffreddare quindi unite la farina di semi di carrube, mescolate bene e lasciate gonfiare il composto.

Procedimento per l'assemblaggio della torta:

Coprite con il ripieno il fondo precedentemente preparato livellandolo bene e fate cuocere in forno caldo a 150° per 15 minuti.Fate raffreddare, quindi coprite la superficie con la salsa di fragole.Aggiungete i mirtilli freschi a piacere e fate rassodare in frigorifero almeno mezza giornata.










www.lacucinadellacapra.wordpress.com/2013/02/18/100-vegetal-monday/

7 commenti:

  1. Beh, che meraviglia questa torta! Complimenti! L'unica cosa che mi manca è la fava tonka: con cosa posso sostituirla?

    RispondiElimina
  2. ciao Daria e piacere!grazie dei complimenti.Direi senza dubbio di usare la vaniglia, è il sapore che più si avvicina alla fava tonka.Per la quantità....fai la prova assaggio.

    RispondiElimina
  3. Eccomi! In ritardo ma eccomi :)
    Ma io non sapevo di questa giornata -_- la gente non mi avvisa perchè sonop piccola e nera...mi sento un po' Calimera...
    Scherzi a parte, che bello! Il tai Chi lo pratico da solo 1 anno, sebbene è una vita che mi attira. Mi piace tantissimo ...
    Aspetta ho capito perchè non mi avete avvisata della giornata...se no saresti stata moralmente costretta a farmi assaggiare una fetta di torta ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cesca!Sarà per il prossimo anno.Segnatelo sul calendario tanto la data è sempre quella.Io sono due anni che pratico tai chi, ma " arrivo " dalle arti marziali, dal kung fu cino vietnamita e dal qi gong.Fa tutto parte di un percorso di crescita interiore.per la fetta di torta sarei stata contenta ad offrirtela!

      Elimina
    2. Sì ok sono disordinata, avrei dovuto scriverti qua invece che sotto il tempeh, vabbè dai.
      Quando hai tempo leggi la mia risosta al tuo commento dei muffin al limone ;)

      Elimina
  4. finalmente ho trovato dove leggere le tue raffinate ricette... mi mancavano! e dove mi trovi??.. ovviamente su una ricetta dolce! complimenti x le ricette e x il blog. lauradarmasin

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lauraaaaaa!!!!!!che bello ritrovarti.mi mancavi...passa ancora a trovarmi.un bacio grosso.

      Elimina