lunedì 1 maggio 2017

Torta salata ai porri spinaci e carote


Una torta rustica di verdure molto gustosa anche se realizzata con pochi ingredienti, impreziosita dall' aggiunta dello zenzero nelle carote. Per una presentazione diversa dal solito, ho optato per una griglia ottenuta dalle foglie del porro preventivamente scottate in acqua bollente. Porzionata a cubetti potrebbe essere una buona idea per un pic nic all' aria aperta.

Per la pasta ho scelto una farina semintegrale di grano tenero, naturalmente potete sostituirla con quella che preferite. Secondo me ci starebbe bene anche una di farro integrale o grano saraceno.

Ingredienti (per la pasta per una teglia quadrata di cm 24x24):

250 g di farina semintegrale di tipo 2 (nel mio caso macinata a pietra)
25 g di olio evo delicato (o olio di semi di girasole)
25 g di panna di soia
acqua tiepida qb
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di shoyu 
semi di sesamo qb

Ingredienti per il ripieno:

250 g di spinaci (pesati già cotti e ben strizzati)
2 carote di medie dimensioni
2 rametti di santoreggia fresca
2 rametti di timo fresco
1 pezzo di porro (circa 5 cm) + le sue foglie verdi
5 cucchiai di yogurt di soia al naturale
2 cucchiai di olio evo
1 cucchiaino di zenzero fresco 
sale marino integrale qb
mirin (in alternativa vino bianco) qb
qualche goccia di succo di limone
pepe verde (o altro pepe a scelta qb)

Procedimento per il ripieno:

Per comodità in questa ricetta ho utilizzato per tutte le cotture del ripieno solo la wok in ghisa. Naturalmente usate le pentole che preferite.
Fate scaldare nella wok 1 cucchiaio di olio evo e 4 di acqua, aggiungete il bianco del porro tagliato finemente. Unite un pizzico di sale e fatelo brasare a fuoco molto dolce fino a quando diventa trasparente. Togliete dalla pentola e lasciate raffreddare.
Fate scaldare l' altro cucchiaio di olio evo con la santoreggia, il timo e lo zenzero tritato finemente (se dovessero darvi fastidio i pezzettini in bocca, potete tritarlo e spremerlo ed aggiungerne il succo successivamente in cottura). Quando lo zenzero ha preso colore, aggiungete le carote sbucciate e tritate a cubetti piccoli e regolari (se volete a brunoise), aggiungete un pizzico di sale e fatele saltare a fuoco medio per un paio di minuti. Sfumate con del mirin o vino bianco alzando la fiamma. Spegnete il fuoco quando il liquido sarà evaporato de tutto. Togliete dalla pentola e fate raffreddare.
Lavate bene gli spinaci e scolateli, conditeli con un pizzico di sale e metteteli in pentola. Coprite con coperchio e cuocete fino a quando il loro volume sarà dimezzato (circa 3 minuti). Scolateli e passateli subito in acqua fredda (meglio ancora acqua e ghiaccio), poi strizzateli bene e tritateli a coltello non troppo finemente.
Pulite bene le foglie di porro e sbollentatele in acqua leggermente salata fino a quando diventano morbide, scolatele e mettete distese su un panno a raffreddare.
In una ciotola unite gli spinaci allo yogurt di soia e ai porri. Pepate a piacere ed aggiungete qualche goccia di succo di limone. Mescolate bene il tutto ed assaggiate aggiustando di sale se necessario. 


Procedimento per la pasta:

Mettete nella planetaria la farina con 1 pizzico di sale, l' olio e la panna di soia. Azionatela a bassa velocità e lavorate l' impasto per un paio di minuti. Aggiungete piano l' acqua tiepida a filo alzando a media velocità fino ad ottenere una palla di impasto liscia e soda. Fatela riposare coperta in una ciotola per 10 min (potete anche evitare questo passaggio se avete fretta).
Procedimento a mano: setacciate la farina e mettetela con 1 pizzico di sale in una ciotola capiente. Amalgamate con una frusta olio e panna di soia ed unitele con un cucchiaio di legno alla farina. Aggiungete acqua tiepida lentamente e lavorate l' impasto trasferendolo su una spianatoia di legno fino ad ottenere un panetto di impasto liscio e sodo. Fate riposare coperto per 10 minuti (potete anche evitare questo passaggio se avete fretta).

Procedimento finale:

Preriscaldate il forno in modalità statica a 200°. Ungete ed infarinate lo stampo. Stendete la pasta non troppo sottile più grande di qualche cm in più rispetto allo stampo. Con la pasta in eccedenza realizzerete  il cuore centrale e i bordi. Coprite la teglia con la pasta bucherellando il fondo con una forchetta. Riempitela con gli spinaci livellando bene la superficie, poi disponetevi sopra le carote. Prendete le foglie di porro e create una griglia sopra il ripieno, richiudete verso il centro la pasta in eccesso. Mescolate 1 parte di shoyu con 2 parti di acqua, spennellate i bordi di pasta e spolverate di semi di sesamo. Create un cuoricino con la pasta e posizionatelo al centro della torta salata.
Infornate la torta ed abbassate la temperatura del forno a 180°. Cuocete fino a quando il ripieno di spinaci si sarà rappreso e la crosta dorata. Fate la prova stecchino per il ripieno e non fate seccare troppo la crosta. 
Togliete dal forno e fate raffreddare completamente prima di estrarre dallo stampo e tagliarla. Servite tiepida o fredda. 








1 commento:

  1. che meraviglia Vale!! dev'essere squisita! sei un'artista!!

    RispondiElimina